Recensioni

The Handmaid’s Tale-3×08-Quando ti prende la pazzia!

Questa puntata a differenza della precedente mi è piaciuta di più soprattutto il finale, però sinceramente trovo che ancora non sia entrata nel vivo. E’ come se fosse un motore diesel e ci stesse mettendo troppo a scaldare, comunque iniziamo questa recensione. 

Allora sinceramente mi aspettavo molto, molto di più in questa puntata, visto che la scorsa a mio avviso non ha avuto alcun senso, però almeno in questo episodio qualcosa è accaduto e con un filo logico. Ho apprezzato moltissimo il flashback di Zia Lydia così abbiamo compreso parte del suo carattere contorto. Infatti da quello che ho dedotto la donna già da quando faceva l’assistente sociale tendeva a manipolare le cose a suo piacimento pur di ottenere quello che voleva. Si può dire che quello che ha fatto alla mamma e al bambino è quello che lei fa tutti i giorni con le Ancelle, cerca di renderle ubbidienti così che tutto sia come lei desidera, se questo non accade le fa uccidere o inviare nelle Colonie.  Il suo passato avrebbe dovuto aiutarla a proteggere le Ancelle non a renderle delle prigioniere di Gilead.

Vorrei per un attimo soffermarmi ancora sul flashback e soprattutto nel momento in cui Zia Lydia si sta approcciando con il preside, infatti la donna  passa subito all’azione con l’uomo senza farsi problemi, secondo me perchè la donna soffre di qualche disturbo che già si era manifestato con il matrimonio però poi dopo il divorzio aveva tenuto sopito fino a quel Capodanno. Questa mia tesi si conferma con la reazione successiva della donna che si compone in due fasi: prima la vergogna per ciò che ha fatto e poi la distruzione dello specchio come per voler distruggere se stessa. Sarei molto felice di vedere altri flashback su Zia Lydia perchè la ritengo uno dei personaggi più interessanti della serie tv.

Arriviamo a June, che in questa puntata si è comportata nello stesso modo di Zia Lydia. Infatti credo che il flashback servisse proprio per metterle a paragone. June presa dalla rabbia scatena la follia dell’altra Ancella e la fa uccidere, applica quindi lo stesso modus operandi di Zia Lydia quando punisce le Ancelle. La mia paura è che June volesse proprio la morte dell’Ancella così che si potesse vendicare di ciò che le aveva fatto, anche se sperava che prima riuscisse ad uccidere Zia Lydia, questo purtroppo potrebbe portare June ad abbracciare totalmente il suo lato oscuro e a sentirsi quasi un dio, capace di poter scegliere lei stessa chi debba vivere o morire. Questo atto di follia potrebbe essere isolato ma ho paura che ne vedremo moltissimi e non rivolti a chi dovrebbero ad esempio: Serena, Fred o tutto il mondo di Gilead. Sono molto curiosa e preoccupata di questo lato oscuro di June che vogliono approfondire, spero solo che porti alla rivoluzione e distruzione definitiva di Gilead.

Questa puntata si merita un 7 per me nè di più nè di meno.

Vi carico qui sotto il promo della prossima puntata!

Vi invito a passare dalla nostra pagina Facebook  ¡Serialize  e dai nostri amici: Yvonne Strahovski Italy,Serie Tv NewsThe Handmaid’s Tale Italia – Il racconto dell’ancellaHOUSE OF TELEFILM – La casa delle Serie Tv e degli Spoiler, e Fastsubita – Serie TV Sottotitolate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *