Recensioni,  The 100

The 100 – 5×13 Finale esplosivo!!!!

I finali di stagione ci lasciano sempre una certa tristezza, ma devo dire che questo è stato del tutto inaspettato e mi ha lasciato stranamente euforica! Riviviamolo insieme!

Non potevo evitare, non potevo :p

Che puntata! Da dove comincio? Ah si, dall’inizio.

Niente oggi sto così 🙂

I primi venti minuti ci mostrano l’ultimo estremo tentativo dei…come li chiamo? Wonkru? I the100? Quasi quasi li chiamo i Picciotti e facciamo prima.
Vabbè, i Nostri (Clarke, Bellamy, Octavia, Echo, Monty, Murphy e Raven per capirci) sono sparpagliati in giro e ognuno ha un compito da portare a termine: Raven deve resistere mentre le torturano Shaw davanti agli occhi (certo che di strappargli i denti lo potevamo evitare), Clarke prende in ostaggio Diyoza e minaccia la bambina per fermare McCreary, Madi deve guidare i sopravvissuti di nuove alla gole per entrare nella Valle…e qui mi sono sciolta.

Non era partita tanto bene…

Tanto per cominciare Bellamy ed Echo che bloccano la strada ad Octavia per proteggere Madi è stato epico…lo so, lo so ho detto Echo. I finali di stagione mi rendono tenera.

…e infatti…

E poi Octavia che si inginocchia a Madi è stato il top. Davvero super.

Insomma, grazie ai suggerimenti di una moribonda Gaia (tanto non muore), Madi scopre, grazie agli altri comandanti, come guidare la sua gente senza farli ammazzare e per una volta a soccombere è il nemico.

 

Nel frattempo il piano di Clarke non va come previsto, essendo McCreary uno psicopatico della peggiore specie che Hannibal della settimana scorsa era quasi meglio, invece di ‘piegarsi’ alla ribellione di Clarke, sgancia da un satellite rimasto nello spazio, una bomba che distruggerà la Valle…perchè se non la può avere lui, non deve averla nessuno…come un fidanzato geloso, uguale uguale.
 
Ovviamente i missili colpiranno nell’arco di 15 minuti.
E figurarsi.
C’è un paese sparso intorno alla navicella tra figli, madri, amici e conoscenti che in 15 minuti stiamo proprio comodi.
Clarke così, dopo aver pestato ben bene McCreary (e non lo voglio rivedere più), si mette a vedetta davanti la porta, aspettando che tornino tutti…e così è grazie al cielo.

La prima ad arrivare è la nuova Heda. La piccola Madi corre verso la navicella con al seguito Bellamy, Echo e tutti gli altri…ma ovviamente ne mancano ancora molti. Clarke si rende conto che manca anche sua madre, ma Echo la rassicura c’è un gruppo di recupero…e chi c’è nel gruppetto di recupero? Octavia of course.

Mi aspettavo che reagisse come la solita Octavia al rifiuto di Abby di lasciare l’ormai dissanguato Kane, ma così non è stato e la cosa mi ha fatto piacere. Così come mi è piaciuto il confronto tra le due, anche se veloce…andrebbe approfondito.

Il gruppetto, con moribondo annesso, arriva alla navicella, anche harper e gli altri feriti si presentano…mentre il missile continua la sua discesa rapida, solo che all’appello mancano ancora delle persone: Monty, Murphy ed Emori.
Bellamy si rifiuta si salire sulla navicella, vuole aspettare i suoi amici e nonostante Clarke lo preghi di entrare lui se ne esce una frase che il mio cuoricino ha fatto un crack bestiale: non posso lasciarli, non posso farlo di nuovo.

Vabbè ma allora ditelo che mi volete male.

Ovviamente quella frase era riferita a Clarke e a quando è rimasta sulla Terra per salvare loro…e questo è stato ricordato dalla piccola Madi/Heda/Cupida-a-tempo-perso che ha raccontato a Bellamy come in quei sei anni di lontanza (lei sulla terra e lui nello spazio), Clarke abbia cercato di contattarlo ogni giorno.
Scena Top!!

 

 

 

 

Giusto per sdrammatizzare 😛

E insomma, il trio mancante arriva e a 5 secondi dall’impatto siamo tutti salvi e pronti a decollare.

Adesso però ci sono altre rogne da risolvere, Bellamy infatti ‘invita’ Clarke sul ponte, perchè è arrivato il momento di decidere come procedere per sopravvivere e i due hanno un chiarimento veloce, molto tenero…va detto.

Una volta riunita la squadra, con il redivivo Murphy la piccola Heda e la new entry Shaw, le alternative non sono tante. La nave non è progettata per essere vissuta a lungo, le razioni sono poche, così come anche l’acqua e di certo non possono sfamare più di 400 persone. Così la soluzione suggerita da Shaw li trova tutti d’accordo, il criosonno.
Si sveglieranno dopo 10 anni, quando il pianeta sarà libero dalle esalazioni, ma saranno ancora tutti giovani..sarà come svegliarsi la mattina dopo.

Momento carino quello tra Bellamy e Octavia, sta ragazza mi piace quando non fa la matta sanguinaria e poi scoprire che Madi è registrata come Madi Griffin (con il cognome di Clarke) mi ha dato il colpo di grazia. Troppo bello.
 

In tanti anni di serie tv pensavo di aver visto tutto, nel bene e nel male, invece questa puntata mi ha lasciato a bocca aperta.

Clarke si risveglia dal criosonno, come anche Bellamy poco dopo. I due non capiscono perchè sono gli unici ad averlo fatto, fino a quando un ragazzo compare presentandosi come Jordan, figlio di Harper e Monty.

Grazie ad un video prodotto da Monty e Harper negli anni, scopriamo che i due hanno deciso di non dormire e vivere la loro vita sulla navicella, così come l’arrivo del figlio e anche i momenti meno gioiosi, ovvero Monty che tristemente scopre che la Terra dopo 10 anni non è ancora abitabile e probabilmente mai lo sarà. Il ragazzo, ormai uomo, decifra alcuni file segreti dell’Eligius e scopre cosa c’era in programma dai tempi della prima Apocalisse (immagino ai tempi di Becca Pramheda), un altro pianeta!

Una pianeta abitabile come la Terra, ma con due soli (di cui uno sembrerebbe sul rossiccio…confessa CW, hai scopiazzato da Supergirl sta storia del sole rosso, vè? Te possino!), solo che per arrivare lì ci sono voluti 75 anni, più quelli precedenti, abbiamo un totale di 125 anni di pisolino…ecco come hanno fatto a sopravvivere (ovviamento hanno congelato anche Jordan ad un certo punto).
Che dire, la puntata mi è piaciuta tantissimo, specie alla fine l’anziano Monty che parla di aver perso Harper e di come non abbia senso congelarsi per vedere questo nuovo mondo, non senza di lei. E su quelle parole ci hanno regalato anche dei feelings #Bellarke, entrambi i lacrime e poi lui che la abbraccia e guardano il nuovo mondo accoccolati così…

Belli patati miei!!!!

…bellissimi…Echo rimani a dormire grazie e ciao.

Ora signora CW-The100, fateli litigare anche per questo mondo ok??????

PS: ma la scritta ‘fine libro uno’, cosa avrà voluto dire? Che per il libro due ci sono altre cinque stagioni pronte?

Comunque mi è piaciuta, tantissimo. Ho avuto quello che volevo, ovvero che restassero insieme questa volta. Amici, è stato un piacere recensire queste puntate…ringrazio la mia collega Alice per la fiducia e ringrazio tutti voi di averci seguito in questa quinta stagione di The100, ci rivedremo per la sesta e nel frattempo continuate a seguirci per altre recensioni e news sulla nostra pagina Facebook ¡Serialize. Passate a trovare le pagine affiliate  The 100 Italia, The 100 – Bellarke Italia PageThe 100 Italia, DeCento , The 100 Italian SourceSerie Tv News, Traduttori Anonimi , La Tana del Nerd Official ,  Cartoni Animati E Serie TV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *