Supergirl 3×21 – Not Kansas…ma Argo City si!

Che puntata bellissima! Ancora non mi sono ripresa…e non parlo della levataccia per vederla alle 3, ma delle emozioni e dei messaggi trasmessi in questi quaranta minuti, alcuni anche importanti come l’uso delle armi negli States. Riviviamola insieme.

Riprendiamo da dove abbiamo lasciato.

Kara e Mon-El sono tornati da Argo City con la pietra di Harun-El (ma non era Yuda Kal?) che il daxamita corre a consegnare a Lena per creare questa famosa cura che dividerà Sam da Reign una volta per tutte…liberando il mondo dall’ultima WorldKiller.
Così mentre i #SuperValor (non è ufficiale, ma per me è così) si rimbalzano Reign fra le mani, Lena crea il siero velocemente e lo consegna a Mon-El che lo inietta nella kryptoniana…e la separazione avviene.

Fa anche un pochino schifo, va detto. Sembrano due siamesi attaccate, che al Grey-Sloan Memorial Hospital prendono appunti.

E fin qui ci siamo. Grazie a questa task force, Sam è salva e si ricongiunge con la figlia…evviva. Un problema meno.
Kara, racconta alla sorella di aver scoperto della madre e che alcuni suoi simili sono ancora vivi e Alex indovina il pensiero della sorellina, vuole tornare alle origini.
E così è.

Kara non si è mai sentita davvero a casa sulla Terra, è vero che il vuoto provato al suo arrivo è stato colmato dall’affetto per la sorella, ma c’è sempre stato qualcosa che le mancava…qualcosa che non la faceva sentire davvero se stessa.
Penso che il voler tornare su Argo sia per Kara un riconnettersi con la parte kryptoniana che è in lei, anche se dopo aver vissuto tanto sulla Terra potrebbe non essere del tutto a casa.
Ma andiamo avanti.

La battaglia è finita e una festicciola di addio viene organizzata per la nostra eroina, che osserva dalla balconata con Mon-El al suo fianco (dove è giusto che stia). Il daxamita le chiede un favore con un aggeggio riguardante la gravità, per mandare un messaggio ai Legionari cosi che lo vengano a prendere.
 

Ma non lo vedi come ti guarda???? Il sottotesto di quello sguardo è: ‘amore, che faccio qui senza di te?’

 

Ora, piccola digressione.
La faccia sorpresa di Kara quando gli dice che anche lui lascia la terra? Ma gioia mia, che deve fare quell’omino sulla Terra senza di te, almeno se ne torna a guidare la Legione. Bambina mia ripigliati e zompagli addosso, velocemente anche, grazie.

 

Kara però, che non ha capito niente della questione gravità, invita il suo ammmor…amico (muahahahahahahahahahahah) su Argo City, così da potersene occupare lui stesso. E lui tutto timido accetta.
 
 
I miei bambiniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Dopo baci e abbracci con tutti, per quello che non è un addio ma un arrivederci, Kara e Mon-El tornano ad Argo, accolti da Alura e la sacerdotessa malefica doppiogiochista.

In un attimo i due vestono gli abiti locali e vederli in versione casalinghi e sul viale dei ricordi di Kara mi da una gioia che come ve lo spiego?

Come si fa a non adorarli?
Questa sono io per intenderci.

E mentre si parla di Kara versione nerd, irrompe in casa l’amica d’infanzia Thara (ma un nome diverso no?) che tra abbracci e presentazioni hanno tanto di cui parlare…molto carine davvero.

Li adoro, sono così…sposati!

Sulla Terra nel frattempo, James e Winn si rigirano i pollici cercando (e non trovando) qualche criminale…e visto che chi cerca guai, alla fine li trova, James si imbatte in un tizio inseguito da un poliziotto che si ritrova tra le mani un super fucile con cui anche lui stesso ha difficoltà…nonostante la tuta di protezione.

Si scopre che l’arma usata dal malvivente, è la stessa arma del DEO. Winn e i suoi test interrompono il, non tanto, conviviale momento familiare di J’onn, M’rynn e Alex. A quanto pare l’uomo sa che a breve lascerà questo mondo, così con il figlio devono scambiarsi i ricordi per non perdere la storia marziana, ma J’onn non accetta niente di tutto ciò.

Tornando su Argo City
…e io qui comincio a fangirlare senza ritegno.

Vedete quella faccia?? Quello è stupore…uno stupore positivo. Uno stupore che ci porta dritti alla serra.

Mi dispiace anche per voi ma…non riesco a trattenermi, davvero. Specialmente quando il piccolo Val corre incontro a Mon-El tutto contento e la madre racconta tutto a Kara e il suo sguardo orgoglioso quando gli dice che si è messo a salvare le persone senza di lei…

 

Io…uguale uguale.

Fateli figliare per l’amor del Cielo, ho bisogno di un pupo daxtoniano in giro per il mondo.

Ma mentre il mondo sorride felice al quartetto, cadono dei pezzi di qualcosa proprio su di loro! Mon-El afferra prontamente il piccolo Val e si mettono tutti in salvo, ma Kara è sospettosa nonostante le rassicurazioni di Thara e Alura. Proprio quest’ultima crede che le vecchie abitudine siano dure a morire, ma Mon-El supporta Kara e le da anche il suo anello della Legioneeeeeeeeeeee

si…mi riprendo.
Dicevo, le da il suo anello della Legione e…vi dichiaro marito e moglie, puoi baciare la sposa.
Grazie e arrivederci.

No,seriamente…pensavo che questo fosse il massimo della gioia che potevo aspettarmi in questa puntata, invece arriva anche una cena a quattro: Thara con il marito e Kara con Mon-El…no vabbe addio.

E lei gli tocca anche il braccio ridendo…

muoio

Comunque, tra una chiacchiera normale e l’altra (e le loro facce sono esilaranti), Kara vede una donna incappucciata fuori dal ristorante, come sul luogo dell’incidente e la segue. La donna si difende, la accusa di essere pazza e anche Thara credo sospetti qualcosa che non va nell’amica…ma la serata si conclude in tranquillità.

I problemi del giardino sono davvero gravi…

Anche Alura è preoccupata per Kara, il suo vivere da guerriera l’hanno resa ansiosa e un po’ paranoica…addirittura la mamma manda Mon-El a cercarla per assicurarsi che stia bene.
Alura shippa #Karamel, è ovvio.
D’altronde Mon-El è sempre l’unico a supportare Kara, l’uomo si fida ciecamente del suo istinto e le dà il suo appoggio…da qui mi ritiro commossa e vi inondo di GIF meraviglioseeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
Aggiungo che il fatto che siano vestiti uguali al sogno della 3×01 di Kara è stata la mazzata finale, il mio cuore non sa se spezzarsi o gioire…è indeciso.

Va detto che Mon-El, Principe di Daxam andrebbe dichiarato illegale…più del solito.
  

Questo è tutto…dopo un anno di astinenza forzata raccogliamo anche le più piccole briciole d’amore.
I miei bambiniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
Va va va…come lo tocca leggera e tenera, come se non fosse vero.
Ve lo dico, dentro di me urlavo: gli sta toccando la barbaaaaaaaaaaaaa

Ovviamente in tutto ciò gli ha raccontato di quel meraviglioso sogno, che in questi mesi vuoti e desolati è stata l’unica gioia, dove lui era lì per lei, ad aspettarla…e adesso lui è qui. No, non è Carramba gente, è il suono che fa una SHIP ENDGAME.


Siamo tutti quiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
Io così, tutto il tempo.

Torniamo per un attimo con i piedi per Terra. Infatti, mentre Kara e Mon-El sono in luna di miel…ehm, su Argo, J’onn e James (con l’aiuto di Winn e Alex) scoprono che la fabbrica che produce le armi altamente distruttive del DEO, o FBI come conosciuto per i civili, sono vendute anche al dettaglio…ecco come il malvivente ne era entrato in possesso e cercato di sparare al poliziotto.

J’onn non accetta questa storia e continua ad indagare, scoprendo di avere le mani legate per la vendita delle armi…e dopo aver fermato il disperato uomo, che voleva vendetta dal suo studio legale, grazie alle sue parole e alla sua persuasione, decide di far creare a Winn delle armi non letali…cosa che non piace molto ai suoi uomini, ma che contribuirà a dare il buon esempio agli altri.
Visto che loro sono agenti di pace, come J’onn dice.
Molto toccante e costruttivo, bello davvero.
 

Ovviamente la gioia per i nostri occhi stanchi e assetati tarda ad arrivare, infatti mentre entrambi anelano di assaporare di nuovo le labbra l’uno dell’altro (Dio come sono poetica), arriva un piccolo Keelex malvagio a rovinare l’idillio. Kara prende Mon-El per un braccio e volano insieme (perchè lei ha ancora l’anello di lui) e seminano l’evil robot. Thara così ha la conferma che l’amica d’infanzia ha ragione da vendere, c’è qualcosa che non va. La donna incappucciata rivela i malvagi piani delle figlie della notte (sembra una girl band degli anni 90 finita male) e che la loro sacerdotessa è Selena.

Ma quanto so belli??Durante quel siparietto, Thara riceve una richiesta d’aiuto di Alura dove si scopre che la navicella è sparita…e chi glielo dice a J’onn che si so persi l’auto??

Scherzi a parte, Selena e altre due ancelle (no, non siamo a Gilead) sono andate sulla Terra dove le aspetta un prostrato Coville…e anche Sam (che dovrebbe essere libera oramai) avverte che qualcosa non va…che Reign sia prossima a tornare?

In attesa del prossimo episodio (e dall’essere un passo più vicino al season finale per cui NON SONO PRONTA!!) vi lascio con il promo e l’invito a passare dalla nostra pagina di ¡Serialize e dalle nostre pagine affiliate di  • Melissa Benoist Fans., › Chris Wood Fans., Arrowverse Italia, Serie Tv News, Film, Cartoni Animati E Serie TVLa tana del Nerd Official e  TUTTO SERIE TV.  Passate anche dai gruppi di Arrow * The Flash * Legends of Tomorrow * Supergirl e Passione per la DC COMICS (fumetti,serie:flash,arrow,supergirl,cartoni ecc). che ci pubblicano pazientemente. 🙂

Autore dell'articolo: Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *